Mauro chiama Municipio

Egr. Sig. Zangirolami,
mi scuso per il ritardo nella risposta, dovuto alla mia assenza dal lavoro per oltre un mese, a causa dei postumi di un incidente stradale.

Era mio desiderio però risponderle personalmente, soprattutto per garantire completezza di informazioni.

Posso assicurare che il completamento della struttura sportiva di Via Fucini non è soggetto ad una questione di carattere politico, bensì di tipo amministrativo ossia, si sta provvedendo a compiere correttamente tutti gli atti amministrativi necessari, onde evitare l’insorgere di qualsiasi questione, successivamente al completamento stesso dei lavori.

Lo scorso 11 novembre, si è tenuto un tavolo tecnico alla presenza della scrivente, del Presidente del Municipio, del Presidente del Consiglio, del Direttore, dei tecnici del Municipio che si occupano di seguire i lavori, nonché dei rappresentanti della società sportiva assegnataria della struttura in seguito a bando pubblico espletato nel 2011 e del Dirigente scolastico e Consiglio d’Istituto della scuola.
Nel corso dell’incontro è stato deciso una sorta di cronoprogramma in base al quale ciascun soggetto intervenuto al tavolo dovrà svolgere determinati compiti, proprio al fine di concludere i lavori in tempi brevi, ma garantendo la correttezza dell’iter amministrativo.
Si sono infatti decisi, congiuntamente, quelli che sono gli interventi da realizzare con assoluta precedenza, tra cui la messa in sicurezza dell’impianto.
Una volta terminato, l’impianto sarà a disposizione della scuola, come peraltro previsto dal bando pubblico, ma sarà fruibile anche dall’utenza, diventando un polo di eccellenza per il territorio.
E, anzi, vista la validità dell’iniziativa, le posso preannunciare che è intenzione di questa Giunta, riproporre il progetto anche in altre scuole, essendo tra gli obiettivi dell’Amministrazione, quello di mettere in moto una serie di azioni volte a supportare e favorire lo sviluppo della pratica sportiva tra i nostri ragazzi, ma in generale tra tutti i cittadini, offrendo possibilità di usufruire di spazi adeguati.

Tornando alla struttura di Via Fucini, sono stati previsti degli steps operativi che includono, la stesura di una convenzione e di un disciplinare di affidamento tra i soggetti interessati, ossia Municipio e associazione sportiva assegnataria, nonché la redazione di un’apposita delibera di Consiglio.

I tempi di completamento dei lavori della tensostruttura avranno inizio, una volta espletati gli atti amministrativi citati.

Le garantisco che è impegno e volontà di tutti i soggetti coinvolti, portare a termine la realizzazione, nel più breve tempo possibile.

Sperando di aver chiarito le sue perplessità e restando a disposizione per ogni ulteriore dubbio e/o delucidazione, porgo i miei più cordiali saluti

Federica Rampini

RISPOSTA

Ass.re Federica Rampini buongiorno,
Sono cresciuto negli anni 60 quando le famiglie umili e non acculturate, dicevano ai propri figli che bisognava studiare per comprendere bene i meccanismi che ci governano e gli attivisti politico/sindacali invitavano non solo a conoscere ma anche a partecipare per essere protagonisti diretti della e nella società.

Tutto SBAGLIATO , io vorrei essere più IGNORANTE e non capire:
• perché una tensostruttura finita da tempo non funziona ancora
• perché una mensa finita e professionalmente equipaggiata non funziona ancora (mensa Simoncelli) malgrado le varie scadenze promesse.
• perché per dare un semplice senso obbligato davanti alla scuola di mia figlia è pronto un progetto (dopo 1 anno e mezzo) e non ci sono i fondi per realizzarlo (ma quanto costa un cartello di divieto d’accesso?)
• perché la palestra della scuola media Masina ha una porta difettosa ed in due mesi non si riesce a cambiare le cerniere e conseguentemente non si fa ginnastica

Anche la PARTECIPAZIONE mi ha stufato:
• perché ho dedicato tempo al problema delle dosi scarse in mensa per gli alunni delle V° della Stern nuovo (e non solo) ed ho ottenuto comprensione ma le polpette per bambino sono sempre 2
• perche con un escamotage abbiamo tolto rami pericolanti dai pini fronte scuola in attesa di potature necessarie. Tanta comprensione e niente più
• perché abbiamo chiesto le strisce pedonali hanno verniciato le strisce davanti a Stern dopo un anno e mezzo ma già angolo via Bufalotta era troppo
• perché il marciapiede prospiciente Stern è uno schifo (bottiglie, escrementi di cani e non, odore forte di urine ecc….) abbiamo fatto un sopralluogo con Marchionne che ha convenuto. Aumenteremo i passaggi (2 al mese sembrerebbe! un po’ pochi) senza parlare di Forze dell’ordine… nemmeno l’ombra

Potrei continuare l’elenco delle insoddisfazioni di noi genitori parlando di professori che arrivano fino a fine ottobre e poi cambiano e magari cambiano ancora… oppure di contributi volontari a cui si sommano richieste di carta igienica, sapone e scottex anche alle medie…. ma lasciamo perdere.

Comunque cercando di non cadere nella maleducazione la ringrazio per la sua risposta, le faccio i miei sinceri auguri per una totale ripresa fisica dall’incidente che ha avuto, ma sinceramente (non si offenda) non ho capito cosa mi ha detto!

O meglio dovevo capire che tutti i nostri problemi sono inondati da parole, procedure, delibere, accordi, commissioni, tavoli tecnici, riunioni di giunta, di commissione, studi del problema ecc..? Bene, la stupirò ma lo avevo già capito. Anzi le aggiungo che ho partecipato personalmente ad una riunione di commissione, come “pubblico”, che aveva all’ordine del giorno la palestra in questione ed a me è sembrato che invece ci fosse un vero problema politico. Vede come è possibile interpretare in due modi opposti una situazione. Comunque l’importante è non fissare date e/o scadenze tanto l’erba cresce e il cavallo (o l’asino) aspetta.

Rimandare, rimandare, rimandare. Le consigliature si avvicendano: quella in corso non può risolvere tutti i guai della precedente ma la prossima ci dirà che ce la farà di sicuro a risolvere i guai dell’attuale salvo poi….

Non la prenda sul personale, tra l’altro io nemmeno la conosco personalmente e lei potrebbe essere la miglior persona del mondo ma la delusione per non riuscire a veder concretizzata nessuna soluzione, o molto poco, ci rende acidi e percepiti come poco tolleranti ma mi creda è veramente difficile ormai credere alle buone intenzioni. Vorremmo fatti, date, impegni precisi rispettati.

Assolutamente senza rancore, pronto a ricredermi ed a fare ammenda in caso i problemi si risolvessero tutti

Saluto
Cordialmente
Mauro Zangirolami

N.B. la sua risposta come avevo detto nella precedente mail sarà pubblicata nel nostro blog ( http://bloguruguay.com )

Annunci

Un pensiero su “Mauro chiama Municipio

  1. Il primo “step” lo hai fatto tu, il secondo “step” lo ha fatto lei….rispondendo…adesso vediamo a chi tocca il prossimo “step”……ma soprattutto quando???? Cittadina madre piena ancora di speranza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...